Pinot Grigio Ramato

DESCRIZIONE

Attems Pinot Grigio Ramato riprende la tradizione della Repubblica di Venezia, perché “ramato” era la parola con cui si indicava il Pinot Grigio nei contratti. Nasce da una vinificazione particolare: il mosto resta a contatto per circa 10 ore con le bucce e arricchisce il vino di una bellissima sfumatura rosata. Il bouquet è intenso e complesso, con netti sentori di pesca bianca, melone, seguiti da note fruttate di mora, ciliegia amarena e un intrigante finale di fiori di sottobosco. Al palato è avvolgente, con una piacevole acidità ed un finale lungo di frutta rossa e sensazioni minerali.

Abbinamento

Si accompagna bene a salumi dal gusto delicato come il prosciutto crudo dolce. Perfetto insieme a pasta condita con verdure o crostacei.

SCHEDE TECNICHE

2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007

TERRITORIO

Caratteristiche del territorio di produzione

Provenienza

I vigneti sono dislocati tra le piane ed i pendii della provincia di Gorizia

Altimetria

50 mt. s.l.m.

Esposizione

Sud, Sud-Est

Tipologia suolo

Zona ricca di scheletro di dimensioni varie fino al limo nelle piane

Densità impianti

5.000/6.250 piante/ha

Allevamento

Controspalliera-Guyot

Età vigneto

In media 15 anni